domenica 23 giugno 2013

La luna piena di giugno 2013 - Il solstizio d'estate

Pubblicato da Sarita Panza a 00:55

Vi state preparando alla notte del soltizio d'estate ed alla "super" luna piena, alla luna rosa?

 
A me piace guardare la luna. Mi piace così tanto che credo di aver già contagiato i miei nanerottoli con questa passione. Persino il nanerottolo junior, che è sempre in fase iperattiva, quando vede la luna si ferma per osservare quanto è bella. E negli ultimi giorni spesso mi chiede come mai la luna ci accompagna. Io gli rispondo "per non farci sentire soli, perchè gli siamo simpatici ed ha voglia di illuminarci la strada".

E oggi, ad un paio di giorni dal compleanno del mio nanerottolo senior (a proposito, in casa fervono i preparativi per la sua festa, ma di questo vi parlerò con dovizia di dettagli in un altro post), si avvicina la notte del solstizio d'estate, che finalmente è arrivata. Sarà una notte speciale, si parla di "Super luna". La luna sarà nel punto della sua orbita più vicino alla Terra, e pare si attenda uno spettacolo meraviglioso, con la luna più grande del solito e di colore rosa.

Stanotte su Roma sono comparse delle nuvole, spero per domani si liberi il cielo, e ci lasci godere di questo spettacolo così particolare.

Questo per me è un periodo di grandi cambiamenti; ad onor del vero, parlando con le persone che mi sono accanto, ho sempre di più la sensazione che non sia solo la mia vita ad essere travolta da mille cambiamenti.

Forse aveva ragione mia madre (ve l'ho già raccontato che è un po' "strega"?), quando in tempi non sospetti parlava di enormi cambiamenti che avrebbero coinvolto l'intero nostro pianeta, che avrebbero portato a stravolgimenti economici, e soprattutto avrebbero messo in discussione il nostro intero sistema di valori.

Anni fa, quando me ne parlava, quasi non capivo neanche cosa dicesse. Oggi, che mi trovo nel bel mezzo del turbinio degli eventi, e che nulla di quello che è attorno a me sembra essere stabile, certo, sicuro, oggi forse inizio a capire di cosa stava cercando di parlarmi.

E in un periodo così, mi piace pensare alla "super luna" di domani, mi piace l'idea che la luna domani sarà un po' più vicina a me. E a tutti noi. Mi fa sentire un po' meno sola, un po' più parte dell'universo intero. Mi fa sentire che il mio cammino sarà più illuminato, e sarà più facile trovare la mia strada.

Una zamba argentina, di Atahualpa Yupanqui, canta così:

"Yo no le canto a la luna
porque alumbra y nada mas,
le canto porque ella sabe
de mi largo caminar.
....
En algo nos parecemos
luna de la soledad:
yo voy andando y cantando
que es mi modo de alumbrar."

(Io non canto alla luna
perchè illumina solamente
gli canto perchè lei sa
del mio lungo percorso
....
In qualcosa ci assomigliamo
luna della mia solitudine:
io vado camminando e cantando
è questo il mio modo di illuminare)

0 commenti:

Posta un commento

Mi piace leggere i vostri commenti!

 

Facciamo festa insieme Copyright © 2010 Designed by Ipietoon Blogger Template Sponsored by Emocutez